Intorno al libro

Medialibrary online: il prestito digitale

Da oggi siamo tutti in “zona rossa” e per questo motivo è meglio rimanere a casa il più possibile ed uscire solo per lo stretto necessario, se non sapete cosa fare, un aiuto può arrivare da Medialibrary Online (MLOL).
Per quanto stare in casa possa essere snervante ricordiamoci che più riusciamo a seguire le disposizioni ministeriali meno tempo dureranno le stesse.
Se poi vi va di chiacchierare di libri o di lettura in generale potete anche scriverci, qui nei commenti o sui social. Io in questi giorni sono in casa più del solito e parlare mi fa sempre piacere!

Tornando in tema, alla fine dell’articolo trovate un mio vecchio video in cui faccio un piccolo tutorial su come utilizzare MLOL. Ma ora vediamo un po’ più nel dettaglio il portale in questione.

MLOL è una rete di biblioteche pubbliche digitali dalla quale è possibile prendere in prestito tantissimi tipi di materiali differenti. Si va dagli ebook alle mappe, passando per audiolibri, giornali e riviste. Vi lascio direttamente le loro brochure di presentazione, così potete andare a leggere più nel dettaglio di cosa tratta:

Come ci si iscrive al servizio?

Per poter accedere al servizio di prestito digitale ogni biblioteca si comporta in maniera differente, per questo motivo il mio consiglio è quello di contattare via mail la biblioteca della vostra zona, per sapere come fare per poter avere le credenziali ed accedere al portale.

Se la vostra biblioteca non dovesse rientrare nell’elenco di quelle in cui il servizio è disponibile, provate comunque a contattarla. Magari il personale bibliotecario saprà darvi qualche indicazione in più.
Se proprio vi confermano che non c’è verso di iscrivervi, ancora non tutto è perduto.

Medialibrary online funziona solo tramite biblioteche?

Il servizio di Medialibrary online è disponibile tramite molte biblioteche in maniera totalmente gratuita, in altre pagando un piccolo abbonamento o un tot a libro. Esiste però anche la possibilità di abbonarsi direttamente al portale e poter così noleggiare in autonomia gli ebook.

Ci sono diverse tipologie di abbonamento, con diversi costi ed un conseguente diverso numero di prestiti. Con questa modalità una percentuale, anche piuttosto alta, del vostro abbonamento verrà devoluta per il potenziamento dei servizi di prestito digitale delle biblioteche italiane.

Tutorial

separatore

Cosa ne pensate di questo servizio? Io lo utilizzo ormai da qualche anno e ne sono innamorata. Mi da la sicurezza di poter avere sempre un mondo di letture a portata di click, senza considerare anche tutto il resto dei materiali che si possono trovare!

Se volete sostenere Chiacchiere Letterarie, aiutarci a portare sempre nuove recensioni e magari ampliare le nostre attività, fate un salto su Ko-fi!

Potete anche inscrivervi alla nostra Newsletter. Ne riceverete una ogni due settimane contenente consigli di lettura, citazioni, novità, eventi o progetti che ci sono piaciuti! Non saremo pressanti, ve lo possiamo assicurare!

Valentina on FacebookValentina on InstagramValentina on Wordpress
Valentina
Ciò che amo fare è scoprire nei libri temi e argomenti di riflessione che possano aiutare a comprendere meglio la complessità del mondo che ci circonda. La mia curiosità si rivolge all'essere umano nella sua interezza e vedo i libri come uno dei mezzi attraverso i quali approfondire l’argomento umanità.
Per questo amo parlare di fiabe, che riportano alle origini di un popolo, e allo stesso tempo di attualità, esplorando il rapporto dell'uomo con il libro ai giorno nostri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *