Recensioni

5° Week-end in libreria


Nuova Rubrica del Week-End per suggerirvi, all'inizio di ogni fine settimana, uno o più titoli in uscita in libreria che m'ispirano particolarmente e che potrebbero essere dei buoni compagni di letture da fine settimana (perché no, magari proprio rifugiati su una poltroncina in libreria).

La scienza fa bene (se conosci le istruzioni)
Luca Bonfanti – Armando Massarenti


Titolo: La scienza fa bene (se conosci le istruzioni)
ISBN: 9788868333041
Autore: Armando Massarenti, Luca Bonfanti
Collana: SAGGI
Casa Editrice: PONTE ALLE GRAZIE
Dettagli: 224 pagine, libro
Prezzo: 16,00€

Questa settimana la novità che voglio segnalarvi è un po' diversa dal solito: non si tratta infatti di un libro di narrativa, ma di un saggio.
La scienza fa bene (se conosci le istruzioni) tratta di un tema a me molto caro, che ho sempre trovato importante ed interessante: il rapporto tra scienza e società, o detto in altri termine, il tema della divulgazione scientifica.
Da quello che si può evincere dalla trama, questo saggio sembra abbracciare una teoria che trovo molto valida, ovvero quella della responsibilità della scienza nell'opinione che di essa ne ha la società. Spero di poter leggere questo saggio a breve, nel frattempo, se vi capitasse di acquistarlo e leggerlo, fatemi sapere qui sotto nei commenti come vi è sembrato.

Il libro:
La scienza è metodo, la società è opinione: nel solco di questa differenza sono nate le più grandi speranze e le più grandi paure. La ricerca scientifica è dietro tutti i grandi cambiamenti globali degli ultimi decenni, dalle tecnologie digitali ai grandi progressi della medicina, ma la società non sa quasi nulla dei suoi protocolli e della sua deontologia, e questo continua a permettere a personaggi senza scrupoli di proporre soluzioni miracolose, che si rivelano immancabilmente false. Questo libro, combinando le visioni di un ricercatore delle «scienze dure» e di un giornalista-filosofo, esamina per così dire dall’interno questa frattura tra scienza e società; ne mette in luce i presupposti a partire da alcuni casi molto concreti (il «metodo» Stamina, ad esempio, e la vera ricerca sulle staminali), per arrivare al nocciolo della questione: come comunicare un discorso di verità in un mondo sempre più mediatizzato e schiacciato sul presente (e sempre meno informato)? Come far capire che la scienza non elargisce all’istante elisir di lunga vita, ma è un lungo, arduo, accidentato sentiero? La risposta c’è già, e risiede nella scienza stessa: diffonderne e insegnarne i principi significherebbe opporre, a una cultura basata sull’emotività e sulla non verificabilità dei fatti, una cultura della conferma (o della smentita) sperimentale, in un progetto di rinnovamento culturale e civile.

E voi? Quale novità avete trovato più interessante nell'ultimo periodo? Scrivete qui sotto nei commenti, sono molto curiosa 🙂

Denise on FacebookDenise on InstagramDenise on Linkedin
Denise
Femminista, appassionata di lettura e scrittura, è cresciuta con un libro in mano e la testa immersa nelle storie. Studia Informatica Umanistica presso l’Università di Pisa e lavora come segretaria alla Casa della Donna. Nel tempo libero, impara a creare nuove storie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.