Recensioni

Chiacchiere e consigli: e ora che libro leggo?


Blocco del lettore vieni a me

No, in realtà non è un vero e proprio blocco del lettore, ad essere sincera un paio di pagine ogni giorno continuo a gustarmele, però mi rendo conto che non ho proprio la testa per poter leggere come vorrei io. Per questo mi dedico principalmente a letture di autori che mi piacciono e soprattutto a testi che immagino non troppo pesanti.
A tutto questo si aggiunge l’impossibilità di comprare libri e non per poco, non acquisto niente da dicembre e non potrò comprare nulla sino a fine maggio (tranne per qualche eccezione legata però principalmente alla tesi). Così mi ritrovo finalmente a rispolverare titoli e titoli accumulati negli anni. C’è del buono in tutto ciò, sicuramente accorcerò notevolmente la mia lista di libri in attesa, così non mi sentirò in colpa quando finalmente potrò tornare a comprarne!

Ma ora arriviamo al sodo, di cosa voglio parlarvi oggi? In realtà voglio chiedervi un consiglio su quali titoli della mia libreria recuperare. Alcuni di questi titoli non li conosco, mi ispirano ma non so quanto possano essere adatti a questo periodo in cui ciò che deve prevalere nelle mie letture e la leggerezza (che non vuol dire sciapidità ovviamente).

In questo momento sto leggendo Tutto per una ragazza di Nick Hornby. Non mi sta facendo impazzire come lettura, però è abbastanza scorrevole e si lascia leggere facilmente, mentre ho appena finito un audiolibro di Virginia Wolf, Una stanza tutta per sé, letto da Manuela Mandracchia che ho adorato e vorrei assolutamente riuscire a recuperare in cartaceo prima o poi!
I titoli che ho in libreria sono un po’ strani, alcuni di questi non so neanche perché li ho in realtà e questo mi dispiace, se non li leggerò neanche in questo periodo credo che li farò tornare in viaggio, magari su bookmooch o in qualche bookcrossing. I titoli invece che più mi ispirano sono… ecco questo è un problema. Mi sono resa conto che ho pochissimi titoli tra cui scegliere. Che in realtà non sono proprio pochissimi (36 libri), ma tra questi ci sono 9 graphic novel (e non leggerissime), 2 enciclopedie che leggo ovviamente solo per le parti che mi interessano e alcuni libri che so già non essere esattamente una piuma (Reparto C e Cigni selvatici ne sono un esempio). Facciamo che vi lascio qui la mia libreria di goodreads dei libri da leggere, così capite in che situazione sono!
Comunque, finisce che ora non ho proprio la minima idea di cosa leggere. Riprendo Pratchett? Però volevo aspettare che uscissero i volumi nella nuova edizione, così da recuperare quelli che mi mancano e continuare in ordine.
Nick Hornby non mi ispira troppo vista la delusione del momento e Gaarder mi ha deluso quest’estate quindi non ho molta voglia di riprenderlo in mano. Cosa resta?
Eco e Kawabata non sono esattamente i signori del relax. Potrei provare Fallen, ma è una serie, se poi mi piace ho bisogno di recuperare gli altri volumi il prima possibile!

Insomma, mi sento persa e senza nessuna idea su cosa prendere in mano.
Inizio Terramare e rischio il loop delle saghe? Vado in biblioteca e cerco qualcosa?
Ecco, la biblioteca. Potrei farci un salto, ma a prendere cosa?

La parola a voi. Cosa faccio dopo aver finito Tutto per una ragazza? Ormai i miei gusti un po’ li conoscete, se non li conoscete ditemi quali sono i vostri libri preferiti, magari ho bisogno proprio di qualcosa di nuovo!


Valentina on FacebookValentina on InstagramValentina on Wordpress
Valentina
Lettrice onnivora, educatrice, mamma.
Dei libri amo la capacità di mostrare la complessità del mondo che ci circonda, forse per questo tra i miei generi preferiti rientrano fantascienza, fantapolitica, fiabe tradizionali e saggistica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.