Intorno al libro

Libri fuori catalogo e mercatini dell’usato

Tutti i lettori prima o poi si ritrovano a dover fare i conti con la ricerca di uno o più libri fuori catalogo. E chi, come me, ha la passione per autori mezzo sconosciuti e per generi poco di moda probabilmente si troverà ad avere a che fare con questo dramma più spesso di altri. È giunto il momento di tornare a parlare di problemi dei lettori. In questo caso anche di un problema piuttosto grave visto che poche sono le soluzioni.

Questo 2020 si è aperto molto bene sotto il punto di vista dei recuperi di libri introvabili in realtà. In appena due tre mesi sono riuscita a recuperarne ben due. Ovviamente entrambi trovati nei mercatini dell’usato, sono infatti questi luoghi magici, insieme alle bancarelle, a dare le ultime speranze ai lettori disperati.

Purtroppo però, nel momento in cui ho aggiunto questi due testi alla libreria, ho riaperto il cassetto dei desideri in cui conservo tutti i titoli che vorrei tanto poter avere. La maggior parte sono libri che ho già letto in biblioteca o in ebook, ma sono libri dei miei autori o dei miei generi preferiti e vederne le mancanze della mia libreria mi fa sentire sempre un po’ triste.

Perché un libro va fuori stampa

Per libri fuori catalogo (o fuori stampa) si intendono tutti quei libri che ad un certo punto smettono di essere stampati dalla casa editrice, in quanto il titolo non è abbastanza richiesto da motivare una sua ulteriore produzione.

Questo destino oggi non spetta solo ai libri molto vecchi che non hanno avuto la forza di diventare dei classici, ma anche a tutti quei libri che non sono riusciti ad emergere nel numero sempre più cospicuo di pubblicazioni.
Infatti maggiore è il numero di libri pubblicati, più breve sarà la vita del libro stesso, a meno che non ci sia alle spalle un nome abbastanza importante che riesce a tenerlo a galla.

Capita così che per i generi più di nicchia o gli autori che non riescono ad affermarsi abbastanza a livello commerciale un titolo possa avere una vita molto più breve rispetto ad altri titoli. Anche titoli diversi di uno stesso autore possono avere periodi di stampa molto diversi tra loro, a seconda di quanto vengono cercati e letti dal pubblico.

Quando un libro esce fuori catalogo riuscire a trovarlo diventa sempre più difficile. Le librerie fisiche difficilmente lo hanno (a meno che non ci sia qualche rimasuglio di magazzino) e piano piano sparisce anche dai negozi online. Gli stessi magazzini di stoccaggio dei libri, come vi ho detto qualche articolo fa, non possono mantenere invenduti per troppo tempo e se non ci sono richieste prima o poi quei libri finiscono al macero. Così un libro finisce per diventare sempre più introvabile… o quasi.

Nel mondo dell’usato

Su internet certi libri fuori catalogo che però hanno una buona richiesta possono venire a costare anche 3 o quattro volte il prezzo di copertina. Era diventato celebre l’esempio del libro Casa di foglie che, prima della sua recente ristampa, poteva essere trovato anche a 250€ online.

Ora, non so voi, ma io tutti quei soldi da spendere per un libro, neanche da collezione, non li ho di certo. Per questo motivo mercatini dell’usato e bancarelle sono da sempre i miei migliori amici. Si trovano edizioni stupende di libri introvabili senza dover spendere un occhio della testa! Ma è anche vero che spesso e volentieri ci vuole tanta pazienza per trovare il proprio tesoro.

Ci si deve trasformare in speleologi ed inoltrarsi tra muri e mucchi di libri spesso messi alla rinfusa, senza ordine e senza elenchi. Alcune volte la spedizione può andare a buon fine, altre risultare solo una perdita di tempo. Alcuni giorni possiamo pensare di non riuscire a trovare mai il libro che tanto desideriamo, altri giorni ne troviamo due in un colpo solo.

La vita del lettore di libri fuori catalogo è sempre un’altalena di emozioni. Ma l’importante è non arrendersi e non abbattersi.
Riusciremo a trovare il nostro libro dei desideri. Forse la nostra libreria non sarà mai completa, ma possiamo solo tenere duro e continuare a cercare!

I miei recuperi all’usato

Come vi ho detto quest’anno ho recuperato ben due piccoli tesori nei mercatini dell’usato. La cosa più buffa è che entrambi i libri hanno come protagonisti (o co-protagonisti) dei gatti. Ci si potrebbe quasi vedere un disegno segreto considerando che questo per il calendario cinese è l’anno del topo! Ma lasciamo da parte le teorie complottiste e torniamo in tema.

Il gatto che attraversa i muri di Robert Heinlein

Il gatto che attraversa i muri

Di robert Heinlein ho letto e amato per primo Straniero in terra straniera, libro che sono riuscita a recuperare facilmente grazie ad una ristampa integrale della Fanucci di qualche tempo fa. Dopo aver amato quell’opera decisi di recuperare anche tutto il resto delle opere di Heinlein, ma indovinate un po’? La maggior parte dei suoi libri sono fuori catalogo!
Grazie alla biblioteca sono comunque riuscita a leggerne tanti, ma essendo un autore che mi piace così tanto mi dispiace molto non avere sue opere nella mia libreria.

Il gatto che attraversa i muri in particolare è stata una lettura davvero bella, che mi ha permesso di conoscere ancora meglio lo stile e gli interessi di uno dei capisaldi della fantascienza classica. Vi lascio quindi immaginare la mia felicità nel trovarmelo davanti in quella bancarella di libri usati. Ovviamente ho fatto finta di niente, perché spesso alle bancarelle aumentano i prezzi a seconda di quanto ti vedono interessato (rientra tra le croci dell’usato purtroppo). Ma ora questa piccola perla della fantascienza mi guarda sorniona dalla mia libreria, ed è bellissimo!

Il prestigioso Maurice e i suoi geniali roditori di Terry Pratchett

Il secondo libro che ho recuperato è un libro della saga di Mondo Disco di Terry Pratchett. Anche lui è uno dei miei scrittori preferiti, ma questa volta del genere fantasy, ed anche lui è fortemente sottovalutato in Italia. So che è uno scrittore difficile da tradurre, ma quello che stanno facendo con la sua opera (e parlo anche delle nuove edizioni Salani) è veramente terrificante.

Il prestigioso Maurice e i suoi geniali roditori

Tra l’altro, come potete vedere, questa opera è stampata da Mondadori, mentre la maggior parte degli altri libri di Pratchett sono editi Salani. Immagino che dovrò mettermi il cuore in pace sull’impossibilità di recuperare tutta questa serie in versione decente. L’unica opzione che mi rimane credo sarà provare a recuperare tutto in lingua inglese!

Il prestigioso Maurice e i suoi geniali roditori è il 28° libro della saga di Mondo Disco e non fa parte di nessun ciclo, ma fa parte delle poche opere stand alone che lo compongono.
La storia prende spunto dalla fiaba del pifferaio magico ma, come c’è da aspettarsi quando ci si trova davanti a Pratchett, tutto ciò che possiamo considerare classico in una storia verrà velocemente ribaltato!

separatore

Se volete sostenere Chiacchiere Letterarie, aiutarci a portare sempre nuove recensioni e magari ampliare le nostre attività, fate un salto su Ko-fi!

Potete anche inscrivervi alla nostra Newsletter. Ne riceverete una ogni due settimane contenente consigli di lettura, citazioni, novità, eventi o progetti che ci sono piaciuti! Non saremo pressanti, ve lo possiamo assicurare!

Valentina on FacebookValentina on InstagramValentina on Wordpress
Valentina
Ciò che amo fare è scoprire nei libri temi e argomenti di riflessione che possano aiutare a comprendere meglio la complessità del mondo che ci circonda. La mia curiosità si rivolge all'essere umano nella sua interezza e vedo i libri come uno dei mezzi attraverso i quali approfondire l’argomento umanità.
Per questo amo parlare di fiabe, che riportano alle origini di un popolo, e allo stesso tempo di attualità, esplorando il rapporto dell'uomo con il libro ai giorno nostri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *