Recensioni

Quarta Tappa Blog Tour Ricettario amoroso di una pasticciera in fuga di Louise Miller


Buon giorno Chiacchieroni!
Come avrete sicuramente capito dal titolo, oggi il nostro blog ospita la quarta tappa del Blog Tour dedicato ad una recentissima uscita per Sonzogno Editore, Ricettario amoroso di una pasticciera in fuga di Louise Miller.

Titolo: Ricettario amoroso di una pasticciera in fuga
Autore: Louise Miller
Casa Editrice: Sonzogno Editore
Pagine: 320
Uscita: Ottobre 2016
ISBN: 978-88-454-2627-8
Prezzo ebook: 9,99€ (Kobo)
Prezzo cartaceo: 14,88€ (Amazon)

Trama:
Gli chef, si sa, hanno un brutto carattere. E non tutte le ciambelle riescono col buco. Eppure Olivia Rawlings, rinomata pasticciera del più esclusivo club di Boston, sembra fare eccezione: con le sue forme abbondanti e i capelli tinti di viola, colleziona un successo dietro l'altro, concedendosi a servizi giornalistici e apparizioni televisive, nonché a una relazione clandestina col suo datore di lavoro, padre di famiglia. Una vita dolce e piena di sapore, almeno fino al giorno della festa per i 150 anni del club, quando Olivia, sotto gli occhi di tutti, incendia non solo la torta flambé ma l'intero locale. La sua carriera è letteralmente in fumo, e le tocca abbandonare il glamour della metropoli per rifugiarsi a Guthrie, uno sperduto paesino del Vermont, patria di musiche e balli folkloristici. Immersa nella vita di provincia in compagnia del cane Salty, Olivia crede di ritrovare la tranquillità necessaria per riordinare le idee. Tanto più che la burbera Margaret la assume come pasticciera nella propria locanda. Per una cittadina come lei, la casetta con veranda, il frutteto, la fragranza dei cibi genuini e le serate danzanti con la band del luogo sono un vero idillio. E l'incontro con Martin, tornato da Seattle per accudire il padre malato, la persuade di non essere più così sola al mondo. Ben presto, però, qualcosa si incrina: nel piccolo paese i pettegolezzi cominciano a girare e la nuova arrivata, dipinta come una rovinafamiglie, ne è l'oggetto preferito.

Quando ho saputo che questo romanzo ha come tema centrale la cucina (o per meglio dire la pasticcieria) non sono proprio riuscita a resistere e ho collaborato con le altre incredibili ragazze di questo BlogTour per potervi parlare di questo romanzo in tutte le sue sfaccettature.
La protagonista di questo romanzo, Olivia, è una pasticciera, un po' goffa e imbranata ma davvero abile, capace di incantare con i dolci che prepara e di far sognare chi li assaggia, quindi non potrete che aspettarvi una settimana di dolcezze culinarie e chiacchierate libresche indimenticabili!

Il mio compito però non è quello di parlarvi di cucina e neanche della mia opinione sul romanzo in sé, temi che verranno trattati o sono stati già trattati nelle altre tappe di questo BlogTour (mi raccomando non perdetevene neanche una, anche perché c'è in serbo una sorpresa per voi alla fine di tutto).
Oggi sono qui per parlarvi di un altro elemento molto importante in questo romanzo, ovvero La rinascita.
La nostra dolce pasticciera infatti è in fuga da un evento imbarazzante e umiliante soprattutto per la sua carriera, e si rifugia in un piccolo paese del Vermont proprio per ricominciare lontana dai brutti ricordi. Sarà in mezzo alla verdi foreste di Guthrie che Oliva ricucirà le ferite che la vita le ha lasciato e in questo percorso di cura che la coinvolgerà ci sono tre ingredienti in particolare di cui vorrei parlarvi, che sono in realtà sempre validi per sanare qualsiasi ferita.
Vediamoli insieme:

  • Numero uno: La Musica
    Ebbene si, la nostra Olivia è cresciuta circondata dalla musica e per lei quest'arte è importante quasi quanto la pasticcieria. Nella sua fuga non ha potuto assolutamente dimenticare il suo Banjo, ricordo del padre, e spesso si rifugia tra le sue corde per scacciare i brutti pensieri e i problemi. Arrivata da pochissimo nel Vermont, sarà proprio una docle e malinconica melodia a farle conoscere alcuni personaggi che saranno importantissimi per la sua rinascita e che le parleranno proprio grazie alla musica.
  • Numero due: La Famiglia
    Quale cosa migliore per curare le proprie ferite se non tornare nel caldo abbraccio della famiglia? Non sempre però la famiglia è quella tradizionale, e nel caso di Olivia, cresciuta in solitudine, si tratterà proprio di trovare protezione dove non si sarebbe mai sognata di cercare, in un piccolo paese lontano e diverso da tutto quello che ha sempre conosciuto, ma capace di regalarle tutto il calore e l'affetto di cui ha bisogno.
  • Numero tre: La passione
    Ovviamente, non poteva mancare questo terzo ingrediente, che accompagna la nostra protagonista nel suo lavoro, in ogni torta che sforna e in ogni biscotto che decora. Passione che può declinarsi in tantissimi aspetti, tutti diversi e tutti al contempo importanti per imparare a rialzarsi quando le cose sembrano precipitare intorno a noi. Oliva imparerà l'importanza della passione a poco a poco e rimarrete sorpresi insieme a lei quando scoprirete quante sfumature diverse può assumere la passione per la vita.

Ebbene questi erano tre ingredienti di cui non potevo proprio non parlarvi e che spero vi stuzziccheranno come fa un antipasto prima dello spettacolo del Cenone Natalizio. Mi raccomando, non dimenticatevi di dare un'occhiata alle altre tappe, in cui si parlerà ancora della pasticcieria, della cucina e ovviamente di Olivia!


E la sorpresa?
Se seguite le regole riassunte nel modulo qui sotto, a fine settimana avrete la possibilità di aggiudicarvi una dolciissima copia di Ricettario amoroso di una pasticciera in fuga, in modo da poter conoscere anche voi il mondo di Olivia e degli altri personaggi. Che ne dite? 😉

Regole:
1. Commentare tutte le tappe
2) Iscriversi ai nostri blog
3) Mettere “Mi piace” alla pagina Facebook di Sonzogno

Ricordatevi di compilare il form qui sotto e di lasciare la vostra email nei commenti, in modo da potervi contattare in caso di vittoria!


a Rafflecopter giveaway

Denise on FacebookDenise on InstagramDenise on Linkedin
Denise
Femminista, appassionata di lettura e scrittura, è cresciuta con un libro in mano e la testa immersa nelle storie. Studia Informatica Umanistica presso l’Università di Pisa e lavora come segretaria alla Casa della Donna. Nel tempo libero, impara a creare nuove storie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.