Scrittura

Ricominciare

Giro la chiave nella toppa, apro con cautela la porta sentendo il cuore sussultare leggermente quando la luce disegna una lama nel corridoio. Riaprire il blog è come tornare nella casa d’infanzia e ripercorrerla con cautela, osservando qua e là lo strato di polvere depositato sui mobili, sulle librerie. Avanzando lascio perfino qualche impronta, accanto a quelle lasciate da Vale che ha continuato a fare capolino qui ogni tanto per aprire le finestre e dare un’innaffiata alle piante. Senza di lei, probabilmente il pothos in salotto sarebbe già morto. Senza di lei, questo blog sarebbe una casa fantasma.

Mi piacerebbe dire che sono stata lontana da Chiacchiere Letterarie perché la mia vita è diventata d’un tratto incredibilmente eccitante e non c’è più stato tempo per dedicarmi al raccontare le mie letture. Sarebbe bello, darebbe gusto e brio a questi ultimi mesi. La realtà, invece, è molto più semplice e banale: l’ordinarietà dei giorni si è mangiata tutto il resto. Da gennaio a oggi ho per lo più lavorato, studiato, letto cose poco memorabili; mi sono innamorata e ho sofferto, ho ballato, fatto aperitivi con le amiche e qualche viaggio. Nulla di eclatante, ma sufficiente ad attenuare l’attrattiva di questo blog.

Come mi è capitato tante volte in questi quasi dieci anni, però, a un certo punto Chiacchiere Letterarie mi ha attirata di nuovo a sé. Prima con un sussurro lieve, poi con un invito sempre più deciso e imperante che mi ha portata qui, a togliere un po’ di polvere, a fare entrare altra luce, a piantare qualche seme e aspettare di veder fiorire nuove piante.

Ancora non so cosa voglio piantare in questo nuovo percorso. Mi rendo anche conto che luglio e agosto non sono i mesi migliori per iniziare qualcosa, ma settembre è ancora lontano e si mi lascio sfuggire questa occasione di ricominciare, forse non la recupererò di nuovo tanto presto. Ci sono tante cose di cui vorrei parlarvi: i miei studi universitari e quelli paralleli e indipendenti sul femminismo, la scrittura, le novità letterarie che ho cominciato e spesso lasciato da parte perché studiare significa anche, purtroppo, imparare a vedere difetti dove prima non li avresti mai immaginati, e rimanerne estremamente delusa.

Mi prendo qualche giorno per mettere ordine alle molte idee che mi si agitano in testa e poi scelgo una strada e riparto, con l’intenzione di ridare costanza e brio a questo luogo che accompagna i miei passi da tempo. Spero di riuscire a mantenere questo proposito.

Intanto, è un piacere riaccogliervi su Chiacchiere Letterarie. Date pure un’occhiata in giro, sotto tutta questa polvere ci sono diversi contenuti interessanti. Fate come foste a casa vostra. Io, nel frattempo, mi rimbocco le maniche e do una bella pulita in giro.

Denise on FacebookDenise on InstagramDenise on Linkedin
Denise
Femminista, appassionata di lettura e scrittura, è cresciuta con un libro in mano e la testa immersa nelle storie. Studia Informatica Umanistica presso l’Università di Pisa e lavora come segretaria alla Casa della Donna. Nel tempo libero, impara a creare nuove storie.

Lascia un commento