Recensioni

BookTag: The Sick

Tag che ho trovato sul blog di DanncingOne. Spero vi piaccia! Io l'ho trovato particolarmente adatto a questo periodo ricco di raffreddori e allergie varie! Le definizioni erano in inglese quindi cercherò di tradurre al meglio, nel caso abbia sbagliato qualcosa fatemi sapere così aggiorno.

  • 1) Diabetes- a book too sweet, like really sweet.
    Diabete- un libro molto dolce di cui apprezzi la dolcezza.
  • Quando cadrà la pioggia tornerò di Takuji Ichikawa

    In genere non amo i libri romantici, li trovo ripetitivi e spesso mi annoiano. Questo però ha uno stile e una finezza nel racconto che rende piacevole anche il racconto dell'amore. C'è da mettere comunque in conto il fatto che la storia che si legge in questo romanzo non è certo la classica storia romance, ma dubito esista al mondo un personaggio dolce quanto Takumi. Ne feci anche una recensione, ma rileggendola ora mi rendo conto che non trasmette la metà delle sensazioni bellissime che ho provato durante la lettura!

  • 2) Chicken Pox- a book you picked up once but will never pick up again.
    Varicella- Un libro che hai letto una volta e non rileggerai mai più.
  • Il paradiso degli orchi di Daniel Pennac

    Libro letto per colpa del gruppo di lettura che avevamo aperto agli inizi su chiacchiere letterarie. Per me fu un'esperienza davvero terrificante, odiai praticamente tutto di questo romanzo e sinceramente mi ha fatto passare la voglia di avvicinarmi a qualunque altra cosa di Pennac, anche se devo ammettere che con la lettura di Come un romanzo l'ho relativamente rivalutato. Magari proverò i suoi libri per l'infanzia, chissà. Per ora più che varicella per me sarebbe paragonabile alla peste!

  • 3) Influenza- a contagious book that spreads like a virus.
    Influenza – un libro tanto contagioso che si diffonde come un virus.
  • Wolf: La ragazza che sfidò il destino di Graudin Ryan

    Molto difficile scegliere un titolo, ci sono tanti libri che vorrei si propagassero come virus, ma molti di questi sono stati scritti parecchi anni fa e non l'hanno fatto purtroppo. Questo titolo invece è uscito davvero da pochissimo e secondo me è una di quelle storie che bisogna conoscere, sopratutto nell'adolescenza.
    Mi è piaciuto davvero tanto e vorrei veramente si propagasse come un virus!

  • 4) The Cycle- a book you read every month, year, or often.
    Il ciclo – un libro che rileggi ogni mese, anno o spesso.
  • La piccola Fadette di George Sand

    Scommetto che alla lettura della definizione vi aspettavate di trovare Alice nel paese delle meraviglie come titolo! Ed in effetti quello è il primo titolo che mi è venuto in mente, ma questo è altrettanto importante per la mia crescita come lettrice e per me significa veramente tanto. Lo riprendo in mano spesso e lo porto con me in ogni casa io vada ad abitare, quasi se non più di Alice.

  • 5) Insomnia- a book that kept you up all night.
    Insonnia- un libro che ti ha tenuto sveglia tutta la notta
  • Il signore degli anelli di J.R.R. Tolkien

    Non credo ci sia molto altro da aggiungere a questo titolo. È stato il primo libro dopo tanto tempo a tenermi sveglia la notte per continuare a leggerlo. Appena poggiavo la testa sul cuscino mi entrava nella testa ed anche se stavo crollando dovevo leggerne qualche pagina che poi si tramutava in qualche decina. Finirlo è stato un trauma, volevo rimanere in quel mondo per sempre.

  • 6) Amnesia- a book that’s forgotten and didn’t leave a powerful impression in your memory.
    Amnesia- un libro che hai dimenticato e non ha lasciato una forte impressione nella tua memoria.
  • La bottega dei cuori golosi di Jenny Colgan

    Non mi ricordo praticamente niente di questo libro, forse che c'era una ragazza che lavorava nella pasticceria della zia. Credo. Se non fosse stato per Anobii non mi sarei neanche ricordata di averlo letto.
    Proprio un libro interessante se chiedono! XD

  • 7) Asthma- A book that took your breath away.
    Asma- un libro che ti ha tolto il fiato.
  • Fahrenheit 451 di Ray Bradbury

    Ogni parola, ogni frase di quel libro mi ha lasciata senza fiato. Una trama straordinaria abitata da personaggi estremamente particolari e con un significato importantissimo. Una volta finito mi sono trovata completamente spaesata, annaspavo nella realtà con la paura di poter in un modo o nell'altro essere complice di un futuro simile. Senza fiato e senza parole.

  • 8) Malnutrition- a book that lacked food for thought.
    Malnutrizione- un libro senza spunti di riflessione (cibo per la mente).

    La signora dei funerali di Madeleine Wickham (Sophie Kinsella)

    Non credo che tutti i libri debbano portarsi dietro chissà quale significato profondo, però è sicuramente una cosa che mi piace trovare anche nei libri più leggeri. Questa lettura invece, pur essendo carina non mi ha dato nessuno spunto di riflessione. Ho odiato la protagonista così come ciò che ci girava attorno, tutti gli spunti che potevano arricchire la trama sono stati pesantemente troncati. Non mi ha dato assolutamente niente e mi dispiace perché le letture precedenti che avevo fatto della Kinsella mi erano piaciute.

  • 9) Travel Sickness- a book that took you on a trip through time and space.
    Mal di viaggio- un libro che ti ha fatto viaggiare nel tempo e nello spazio.

    Cinder di Marissa Meyer

    Praticamente tutti. Cito questo titolo solo perché è un libro che mi ha fatto viaggiare non solo nel tempo e nello spazio, ma anche in versioni alternative di fiabe che amo tanto. A breve dovrebbe uscire il terzo capitolo in Italiano e io non vedo l'ora!

    Spero che il tag vi sia piaciuto, se lo rifate o lo avete già fatto fatemelo sapere, mi piacerebbe molto leggerli! E fatemi sapere anche se avete qualche consiglio per qualche nuovo tag, a me piacciono molto ma ultimamente ho poche idee!

  • Valentina on FacebookValentina on InstagramValentina on Wordpress
    Valentina
    Lettrice onnivora, educatrice, mamma.
    Dei libri amo la capacità di mostrare la complessità del mondo che ci circonda, forse per questo tra i miei generi preferiti rientrano fantascienza, fantapolitica, fiabe tradizionali e saggistica.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.