Book Challenge

Consigli per la Reading Challenge 2019 – 11/15#

E siamo già arrivati al terzo appuntamento dei nostri Consigli per la Reading Challenge 2019!
Come sempre, se vi siete persi i primi due episodi di questa rubrica potete recuperarli facilmente da qui (tranquilli, non andranno via dal blog, quindi potrete sempre ritrovarli anche a distanza di mesi.)

Gennaio è agli sgoccioli e dunque è già il caso di chiedervi: come sta andando la sfida, quest’anno? Avete già dato un occhio a tutte le categorie? Vi trovate a vostro agio?
Se la risposta a queste domane è sì, non potremmo esserne più liete. Ma se invece state avendo difficoltà a trovare libri che rispondano alle categorie o a comprenderle meglio, allora non disperate, siamo qui per questo.

E cominciamo subito, con la prima categoria di questo appuntamento:

  • 11. Una novità del 2019

Categoria nata per spingervi a conoscere nuovi autori e nuovi titoli appena arrivati in libreria (o che arriveranno a breve), funziona al meglio se vi lasciate ispirare da qualche novità di cui avete sentito parlare in giro, da qualche copertina scorta in libreria o in biblioteca o da un ebook appena arrivato sul vostro store online di riferimento.
Qui trovate tre titoli che stuzzicano particolarmente la sottoscritta, ma ovviamente il modo migliore per trovare il vostro è fare un giro nel vostro regno dei libri preferito!

-Sperando che il mondo mi chiami di Mariafrancesca Venturo
Una novità tutta italiana, che parla del delicato mondo del precariato della scuola, raccontando la storia di una maestra alle prese con le incertezze di un lavoro che ama ma in cui fatica a vedere un futuro.

-Se ami qualcuno dillo di Marco Bonini
La trama di questo libro mi ha fatta innamorare, ve lo confesso. È la storia di un padre e di un figlio che, all’improvviso, sono costretti a cominciare tutto da capo, a rimparare a volersi bene e a ricostruire un legame che in passato è stato costituito di concetti stringenti e soffocanti che all’improvviso svaniscono nel nulla, lasciando il posto alla vita.
Anche in questo caso un autore italiano, perché non c’è cosa migliore del sostenere e consigliare i nostri talenti.

-Una ragazza riservata di Kate Atkinson
Scrittrice che mi porto nel cuore fin dalla lettura dello splendido Vita dopo Vita, torna con un thriller ambientato a cavallo tra il secondo dopoguerra e gli anni Ottanta, in un’Inghilterra che nasconde ancora i segni della lotta al Terzo Reich.
Un romanzo che promette adrenalina, mistero e azione, dalla penna di un’autrice capace di piegare il tempo al suo volere, e di costruire interi mondi nell’arco temporale di un libro.

12. Un Classico senza tempo

Perché scoprire nuovi talenti è importante, ma lo è anche non dimenticare mai ciò che abbiamo alle spalle.
In questo caso, vi suggerisco tre classici forse un po’ meno usuali, ma che meritano di certo un posto nelle vostre librerie fisiche o virtuali:

-La casa di Parigi di Elizabeth Bowen
1918, una casa nella capitale francese che accoglie i giochi e i sogni di due bambini completamente diversi, m che per qualche ora si incontrano e rivivono insieme gioie e dolori dei grandi che vi hanno abitato.
Ne abbiamo scritto una recensione qualche anno fa, la trovate qui.

-Generazione Perduta di Vera Brittain
Doloroso, intenso e straziante, è il racconto autobiografico di una giovane infermiera vissuta in Inghilterra durante la Grande Guerra.
Raffigura con estrema vividezza una generazione sconvolta dal dramma e forse incapace di rimettersi davvero in piedi.
Consigliatissimo anche il film, anche solo per le splendide performance di Alicia Vikander e Kit Harington.

-Il velo dipinto di William Somerset Maugham
Il realistico spaccato di un’umanità sempre in cerca di se stessa, ma che per paura si nasconde dietro veli dipinti che non sono altro che specchi per l’anima, utili solo finché non vengono infranti, dando la possibilità di vedervi attraverso.

13. Un libro del Filo Rosso: Aprile

Categoria che verrà aggiornata all’estrazione del tema, nelle prime settimane di Aprile.

14. Un libro della lista della BBC

Una lista di 100 Titoli da Leggere prima di morire, contenente classici ma non solo: libri che hanno lasciato un’impronta nella cultura che li ha visti nascere, e che vale la pena provare a leggere per scoprire cosa si portano dietro.
In questo caso nessun consiglio, la lista è già sufficiente di suo.
Lasciatevi ispirare e scegliete il titolo che vi attira di più.

p.s
Non è necessario leggere i libri in lingua.
La versione in italiano (quando presente) è perfetta ai fini della categoria.

15. Un libro scritto a quattro o più mani

Categoria suggerita da una di voi (che ringraziamo tantissimo), permette di scoprire l’interessante mondo delle collaborazioni letterarie.
Libri creati in due (o più), pensati insieme e scritti in un connubio di idee e lettere, per regalare ai lettori un’esperienza che, in un certo qual senso, è quasi doppia.
Ecco i nostri suggerimenti:

-Le Cronache di Dragonlance di Margaret Weis e Tracy Hickman
Come non citare la mia coppia di autori fantasy preferita?
Creatori di mondi incredibili, sono anche due narratori eccezionali, capaci di far rivivere l’epic fantasy e di renderlo attraente e incredibilmente scorrevole.

-Il porto proibito di Teresa Radice e Stefano Turconi
Anche se qui, a dirla tutta, parliamo di un fumetto disegnato e scritto a quattro mani, è comunque uno degli esempi meglio riusciti di collaborazione tra due autori, che in questo caso oltre alla narrazione condividono anche la vita.
Toccante, emozionante e con un tratteggio a matita dolcissimo, è una storia che dovete assolutamente recuperare.

-I bottoni di Napoleone di Penny Le Couteur e Jay Burreson
Un saggio sul mondo della chimica, costruito con astuzia e dedicato anche e soprattutto a coloro che di questa attraente scienza sanno poco e niente.
Attraverso fatti storici più o meno noti (come quello dei Bottoni di Napoleone da cui ha origine il titolo), i due chimici organici raccontano 17 molecole che hanno cambiato la storia dell’umanità.

E siamo arrivati alla fine di questo terzo appuntamento.
Come sempre, ora tocca a voi.
Aggiungete le vostre proposte, raccontateci quali libri che avete scelto per le categorie, e soprattutto divertitevi.

Noi ci leggiamo la settimana prossima con il prossimo episodio.

Denise on Wordpress
Denise
Denise, aka Ielenia, la componente fantasy di Chiacchiere Letterarie.
Classe 1993, studentessa di chimica, amante dei giochi di ruolo, delle storie immersive e coinvolgenti e di tutto ciò che concerne la scrittura, dalla creazione di nuovi mondi fantastici all’affascinante universo della calligrafia e dell’hand-lettering.
Appassionata di arte in ogni sua forma e lettrice pressoché onnivora, affido i miei sogni alle pagine virtuali di Wattpad, oltre che ovviamente al sicuro rifugio offerto da questo blog.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *