Recensioni

“La croce della vita” di Valentina Marcone

“La croce della vita” di Valentina Marcone


Editore: Nativi Digitali Edizioni
Prezzo: 2.99€
Formato: ebook (epub, mobi, pdf)
Per acquisto e altre info: La croce della Vita
Anteprima: Download(che personalmente vi consiglio)
Trama:
Tre vampiri si ritrovano costretti ad allevare una piccola Furia per poter sigillare un'alleanza con questa razza. Non solo, la bembina, Deva, una volta cresciuta dovrà sposare uno dei tre fratelli. Non sarà però solo il fatto che dalla salvezza della bambina dipende il futuro dalla razza dei vampiri, Deva infatti non si può non amare con i suoi occhi azzurri e i lunghi capelli neri. Ma accettare di avere un destino già scritto sarà così semplice?

Recensione:
Non posso dire che questo libro non me lo aspettavo così bello perché non sarebbe vero, non chiedetemi perché ma dalla prima volta che ho visto la copertina di questo romanzo sulla pagina della NativiDigitali ho desiderato leggerlo. Il genere non è tra i miei preferiti, eppure, non so perché (e Ielenia può confermare), questo romanzo ha iniziato a piacermi ancora prima di leggerlo!
I protagonisti di questo romanzo sono quindi i tre fratelli Sincore, Michele, Gabriel e Raffaele e la piccola Deva, una bimba affidata alle cure dei tre fratelli dalle Furie. Mi è piaciuta molto la caratterizzazione dei personaggi, in particolare di Michele, che ci accompagna nei primi anni di crescita della bambina. Con lui viviamo l'amore paterno dei tre fratelli nei confronti della piccola sino a quando lei non sarà abbastanza grande da parlarci in prima persona della sua storia. Ci sarà infatti un cambio di punto di vista della scrittura che rende perfettamente la crescita di Deva, infatti anche con questo cambiamento viene sottolineata l'indipendenza della ragazze che ad un certo punto inizia a non aver più bisogno di qualcuno che parli per lei.
Deva è una protagonista che mi è piaciuta veramente molto, è un'adolescente innamorata ma non stupida e questo mi ha permesso di poterla apprezzare anche nei momenti in cui si fa un po' prendere la mano. Inoltre con questa protagonista possiamo vivere anche reali problemi adolescenziali, il cambiamento del proprio corpo, il ciclo e anche le evoluzioni sentimentali. Cosa che troppo spesso i romanzi per ragazzi invece non prendono in considerazione.
Ci sono due cose che non ho apprezzato nel romanzo, la prima riguarda la parte in cui è Michele a raccontare. In questa prima parte capita che, in alcuni casi, gli eventi non siano collegati molto bene tra loro e questo mi ha un po' disorientata. Nella seconda parte però questi errori si affievoliscono notevolmente, in compenso c'è la cosa che mi ha fatto abbassare di una “croce” il voto, il finale.
Non vi dico ovviamente per quale motivo esatto, ma questo libro ha un finale di quelli che ti fanno davvero diventare una Furia, non può terminare così, lasciando il lettore con l'ansia di ciò che sta per succedere, non importa se il libro è il primo di una serie, non si fa! Non si può fare, che poi una persona gira per casa due ore con il magone, l'ansia e il nervoso e si mangia due kg di cioccolata solo per soperire al malumore di non sapere.
Cos'è questa mania di lasciare i libri con il finale così tanto aperto? Non ci pensate a noi poveri lettori che ci troviamo abbandonati nel mezzo di un evento importante? Anche se è una serie vale lo stesso discorso, sopratutto quando non è già uscito il seguito! Sono molto arrabbiata di ciò!
Un libro che consiglio quindi, ma che consiglierò ancora di più quando potrò sapere come si evolve la situazione!

Valentina on FacebookValentina on InstagramValentina on Wordpress
Valentina
Lettrice onnivora, educatrice, mamma.
Dei libri amo la capacità di mostrare la complessità del mondo che ci circonda, forse per questo tra i miei generi preferiti rientrano fantascienza, fantapolitica, fiabe tradizionali e saggistica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.