Fantasy e Fantascienza, Recensioni

Review Tour Nocturna di Maya Motayne

Secondo appuntamento con le uscite fantasy di questo ricco settembre letterario, e siamo sempre in compagnia della Mondadori, che questo mese presenta in Italia Nocturna, opera di esordio della scrittrice americana Maya Motayne.

Questa recensione è inserita all’interno di un evento di promozione tra blogger e in questi giorni potrete leggere le diverse impressioni di lettura nei nostri blog.
Ma ora bando alle ciance, e cominciamo questa nuova recensione!

Siamo a Castallan, regno fondato sulla magia della luce e guidato da un re e una regina saggi e gentili, che hanno a cuore le sorti della propria gente. La leggenda vuole che la famiglia reale abbia riportato la magia a Castallan dopo un lungo periodo di privazione, avvenuto in seguito all’occupazione da parte di un violento regno confinante.
Difficile non notare il parallelismo tra questa ambientazione fantastica e la storia delle popolazioni del Centro Americana, parallelismo che la Motayne accentua inserendo forti richiami alla cultura e alla lingua di quelle terre.
E così, in questo spaccato fantasy dai richiami spagnoli, americani e africani, facciamo la conoscenza di Alfehr, il principe ereditario di Castallan nonché un potente mago apprendista che possiede un proprio (una forma di magia personale) unico e bizzarro: è in grado di vedere i colori della magia di ogni persona e di imitarli, così da far sue quelle sfumature.

Alfie, com’è conosciuto a corte, è però un giovane tormentato e irrequieto: la sparizione improvvisa e dolorosa del fratello maggiore, nonché vero erede al trono, lo ha fatto precipitare in un vortice di azzardi ed eccessi ed è proprio in uno di questi momenti di deriva che il nostro protagonista conosce Finn, una giovane ladra con la capacità magica di cambiare volto e aspetto quasi a piacimento.
L’incontro/scontro nel cuore di una pericolosa bisca è solo il primo dei punti di contatto tra i due e ben presto Alfie e Finn si troveranno loro malgrado alleati per sventare una delle peggiori minacce che Castallan abbia mai dovuto affrontare: il ritorno della magia oscura, una forza in grado di oscurare ogni luce presente nel mondo.

Nocturna non è probabilmente il più originale fantasy YA nel quale mi sia imbattuta, però ammetto che mi ha sorpresa in diversi aspetti. Benché infatti la trama e lo sviluppo dei personaggi si inseriscano assai facilmente nel classico stereotipo della narrativa per adolescenti, l’inserimento di elementi di cultura latina e la mitologia alla base dell’intreccio narrativo sono stati una scoperta interessante e assai gradevole.
Lo stile della Motayne, inoltre, benché semplice privo di vezzi, è molto scorrevole e accompagna piacevolmente lungo il percorso alla scoperta dell’equilibrio tra luce e ombra su cui si basa il primo volume di questa saga.

Sono dunque felice di aver avuto modo di leggere Nocturna in anteprima ed è una lettura che consiglio soprattutto ai giovani lettori che vogliono vivere un’avventura ricca di coraggio e amicizia. Con questo primo volume, comincia una saga colma di magia che potrà accompagnarli in un percorso intenso e divertente.

Trama
Per l’Orfana Finn voy “magia” Significa due cose ben precise: un pugnale puntato al mento di chiunque si azzardi a incrociare la sua strada, e la capacità di indossare qualunque travestimento con la stessa facilità con la quale una persona comune indossa un mantello. Perché Finn, oltre a essere una ladra abilissima, è anche una mutafaccia, capace cioè di cambiare le proprie fattezze quando lo desidera. Ed è talmente abituata a farlo, per sopravvivere nel mondo violento e spietato in cui vive, da non ricordarsi quasi più quale sia il suo vero volto. Ma tutto sommato a lei va bene così. Quando però viene acciuffata da un potente criminale con il quale è indebitata, è costretta ad accettare una missione impossibile: rubare un tesoro leggendario dal palazzo reale di castallan. Se non ci riuscirà, perdere per sempre la sua magica capacità di mutare aspetto.
Per il principe Alfehr “magia” Significa la possibilità di sfuggire a una vita che non gli appartiene. Dopo la morte del fratello maggiore dezmin, infatti, il ragazzo è diventato l’erede al trono, anche se è ciò che meno desidera al mondo. Tormentato dal dolore per la sua perdita, Alfie è disposto a tutto per riportare in vita il fratello, anche se questo significa inoltrarsi nel sentiero proibito della magia nera. Ma la magia può essere anche qualcosa di terribile e spaventoso, come Atlantico e terribile potere che Finn e Alfie liberano inavvertitamente e che diventa subito una minaccia per il mondo intero.
Con il destino del regno di Castellan nelle loro mani, i due dovranno superare le loro differenze e allearsi per rimediare al loro errore. Primo capitolo di una nuova e originalissima serie fantasy ambientata in un regno post coloniale dal sapore latino, Nocturna è un romanzo dalle tinte scure ricco di azione e colpi di scena con due protagonisti memorabili.

Denise on FacebookDenise on InstagramDenise on LinkedinDenise on Wordpress
Denise
Denise, aka Ielenia, la componente fantasy di Chiacchiere Letterarie.
Classe 1993, studentessa di chimica, amante dei giochi di ruolo, delle storie immersive e coinvolgenti e di tutto ciò che concerne la scrittura, dalla creazione di nuovi mondi fantastici all'affascinante universo della calligrafia e dell’hand-lettering.
Appassionata di arte in ogni sua forma e lettrice pressoché onnivora, affido i miei sogni alle pagine virtuali di Wattpad, oltre che ovviamente al sicuro rifugio offerto da questo blog.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *