Recensioni

WWW…Wednesday #27


Nuova rubrica Chiacchieroni, che andrà a sostituire il Recommendation Monday. Molti di voi la conosceranno già, visto che è famosa in molti blog letterari, ma per ci non l'avesse sentita ecco di cosa si tratta

Ogni Mercoledì risponderò a tre domande sulle mie letture dell 'ultimo periodo e voi potrete rispondere alle stesse qui sotto nei commenti; è un modo carino di tenerci aggiornati su quel che leggiamo, di scambiarci consigli di lettura e ovviamente di parlare di libri 😉

Le tre domande sono:

  • What are you currently reading? Che cosa stai leggendo?
  • What did you recently finish reading? Cosa hai appena finito di leggere?
  • What do you think you’ll read next? Cosa pensi leggerai in seguito?

Cominciamo subito con il:

WWW…Wednesday #27

What are you currently reading? Che cosa stai leggendo?

Buon mercoledì Chiacchieroni!
Finalmente sono riuscita a tornare con il WWW…Wednesday, durante le vacanze non sono assolutamente riuscita a rispettare la cadenza fissa di questa rubrica ma per fortuna ora sono rientrata a casa e il blog può riprendere a funzionare a pieno regime.
Al momento sto leggendo due romanzi in contemporanea, uno da Kobo durante gli spostamenti e uno cartaceo quando sono seduta tranquillamente sul divano o sdraiata sul lettone. Su Kobo ho finalmente iniziato la saga di Metro 2033 di Dimitry Glukhovsky, libro da cui hanno tratto il videogioco anonimo, uno spara-tutto survival horror che ho giocato qualche anno fa e adorato. Ci troviamo dopo un'apocalisse nucleare, l'umanità si è rifugiata tra i tunnel della metro (nel caso specifico, sotto quelli di Mosca), e si trova ora a convivere con il buio, la scarsità di risorse, e nuove e pericolose razze nate a seguito delle mutazioni radioattive. Per ora sono circa a metà romanzo e per quanto la storia sia molto vicina a quella del videogioco, mi sto facendo coinvolgere dalle atmosfere molto dark e dall'aria mistica che circonda la metro e i suoi tunnel.
Parallelamente, ho iniziato Il bosco delle storie perdute di Eileen Favorite, trovato in una bancarella e comprato soprattutto per la trama: la protagonista di questo romanzo vive con la madre in un Bed & breakfast in America, un posto molto particolare dove periodicamente approdano le Eroine dei romanzi classici più celebri; non è strano infatti che la madre di Penny si trovi a sorseggiare un tè con Franny e ad ascoltare i lamenti di Emma Bovary; quando però si trovano a contatto con Deirdre, eroina di un misterioso romanzo celtico, qualcosa inizia a cambiare e Penny e la madre inizieranno a notare che la loro realtà e la finzione di questa eroina sono stranamente e strettamente legate. Devo dire che l'idea di base mi ispira moltissimo e per ora lo stile di Eileen Favorite mi sta piacendo molto, lo trovo delicato e al tempo stesso molto decorato, perfetto per narrare quest'aria di racconto-realtà.

What did you recently finish reading? Cosa hai appena finito di leggere?

Qui ci serve un bel recap delle ultime letture, vista la latitanza delle ultime settimane su questa rubrica; dall'ultimo aggiornamento (Le mie scarne letture estive) ho recuperato un po' di letture, concludendo il mese di agosto con alcune soddisfazioni parecchio grandi.
In ordine da destra a sinistra (come da lettura), ho letto:

-Mistborn l'ultimo impero di Brandon Sanderson, un fantasy che mi ha rapito il cuore letteralmente, in cui la magia è basata tutta sull'uso dei metalli e sulla loro attivazione. La storia narrata è totalmente high fantasy, con un malvagio Lord Reggente che schiavizza la popolazione del suo regno, e un gruppo di eroi pochi avvezzi a questo titolo che si trovano a far fronte a questa minaccia, usando ogni mezzo a loro disposizione; nello specifico le loro armi sono l'astuzia, l'allomanzia (la magia dei metalli) e l'arte del furto. Il primo capitolo di una saga che vi straconsiglio di recuperare, scritta in modo semplice ma impeccabile, ricca di azione, magia e sconvolgimenti di trama da far impallidire.

-Sono contrario alle emozioni di Diego de Silva, la storia di Vincenzo Malinconico, un uomo che fa dell'ironia la sua chiave di lettura del mondo e che si trova a convivere con uno dei dilemmi più grandi dell'uomo: l'essere rifiutato dalla donna che ama. Simpatico, frizzante, a tratti quasi assurdo, Sono contrario alle emozioni è una raccolta confusa di considerazioni sulle assurdità della vita e dell'uomo stesso.

-Kitchen di Banana Yoshimoto, esordio narrativo della celebre scrittrice giapponese, fa da apripista a tutti i temi che le sono più cari: la perdita di qualcuno di caro, il dolore, lo spaesamento e poi la rinascita e la ritrovata felicità. Qui si parla della perdita di una figura materna e di come sia difficile ritrovare il proprio posto nel mondo quando si perdono i punti di riferimento. Toccante e profondo, concentrato più sulle emozioni che sulle azioni (come del resto quasi tutti i suoi romanzi successivi), l'ho trovato forse il migliore tra quelli letti fin ora.
Nella mia vecchia edizione ClubPerVoi è presente in coda anche il racconto scritto dalla Yoshimoto come tesi di laurea, Moonlight Shadow, anche questo sul tema della perdita, questa volta della propria metà.

-Chocolat di Joanne Harris è già entrato nei Preferiti del mese di Agosto, e non c'è grande bisogno di spiegarvi perché: io adoro lo stile di Joanne Harris, il suo soffermarsi sulla magia delle piccole cose, sull'incanto dei piccoli gesti, su quella speciale connessione che si crea tra le persone che vengono in contatto. Chocolat è un piccolo gioiello, il giusto equilibrio tra amore per la cucina e amore per l'umanità. A mio avviso però il romanzo si rivela essere molto più intenso del film che ne è stato tratto, più attento alla magia che si nasconde dietro il talento di Vianne Rocher, cosa che lo fa salire un gradino più in alto della sua dolce trasposizione.

-Come sposare un milionario di Curtis Sittenfeld è invece la nota dolente di queste ultime letture, a cui ho dedicato una recensione apposita che potete recuperare qui. Si tratta di un remake di Orgoglio e Pregiudizio in chiave moderna, che purtroppo non sono proprio riuscita ad apprezzare. Se volete sapere in modo dettagliato perché vi rimando alla recensione, altrimenti vi basti sapere che è un romanzo totalmente votato all'eccesso e all'esaltazione dei difetti più vistosi del mondo moderno.

What do you think you’ll read next? Cosa pensi leggerai in seguito?

Grazie a Taika sono riuscita a recuperare subito Le scarpe rosse, il secondo libro della serie aperta con Chocolat e non vedo l'ora di terminare le letture attuali per poter rientrare nel mondo di Vienne Rocher e Anouk per scoprire dove le ha portate questa volta il vento del nord!

Ora però tocca a voi! Quali sono le vostre risposte? Fatemi conoscere le vostre letture, sono molto molto curiosa a riguardo!

Denise on FacebookDenise on InstagramDenise on Linkedin
Denise
Femminista, appassionata di lettura e scrittura, è cresciuta con un libro in mano e la testa immersa nelle storie. Studia Informatica Umanistica presso l’Università di Pisa e lavora come segretaria alla Casa della Donna. Nel tempo libero, impara a creare nuove storie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.