Recensioni

L'autunno delle novità

L'autunno delle novità

Ciao chiacchieroni! Era da luglio che non usciva un mio articolo sul blog e mi sento davvero tanto in colpa per essere sparita così. Speravo davvero di poter essere più presenta ma purtroppo ci sono stati davvero tantissimi inconvenienti in questa estate che mi hanno portato a sparire quasi completamene.

Della mia terribile estate letteraria ve ne parlerò meglio sul canale YT in un video già pronto che dovrebbe uscire tra venerdì e sabato. In ogni caso come forse già sapete ho letto veramente pochissimo a causa di due libri che mi hanno bruciato settimane e voglia di aprirne altri. Dopo un inizio anno assolutamente straordinario per quanto riguarda le letture questa seconda parte non è sicuramente iniziata con il piede giusto. Comunque, dei libri letti come vi ho detto ve ne parlerò in un video oggi vi dico un po' di novità e di programmi per questo mio "nuovo anno" letterario.

La prima novità (ed anche uno dei motivi per il quale sono poco presente) è che a ottobre mi trasferisco più vicina a Firenze, questo per me vorrà dire davvero tante cose:

  • Non sarò pendolare e questo potrebbe gravare un po' sulla quantità di libri letti in negativo, ma allo stesso tempo non tornerò più a casa stanca morta e quindi potrei finalmente tornare ad aver voglia di leggere prima di dormire, un usanza che mi manca davvero tantissimo quindi potrei riuscire a compensare;
  • A Firenze conosco una quantità spropositata di negozi dell'usato (che invece a Pisa non mi hanno quasi mai soddisfatto) e sono follemente innamorata dell'IBS vicino a Santa Maria del Fiore, questo potrebbe essere un grossissimo problema per le mie finanze, ma allo stesso tempo mi vedo già sommersa di libri e con una coda di lettura immensa;
  • nelle Feltrinelli di Firenze inoltre vengono proposte tantissime presentazioni di libri in uscita ed eventi letterari di vario genere, spero mi sarà possibile parteciparvi in maniera decisamente più frequente rispetto a quest'ultimo anno e poter condividere in qualche modo l'esperienza con voi.

Come vi ho già detto diverse volte inoltre la mia tesi sta iniziando a camminare, questo vuol dire che probabilmente inizierò con le recensioni di libri che parlano di libri e sono davvero un sacco contenta che l'idea di queste recensioni vi sia piaciuta perché poter parlare e confrontarmi con voi su questi titoli mi permette di dargli un'interpretazione non dovuta esclusivamente alla mia chiave di lettura ma anche a quello che pensate voi su alcuni argomenti. Non vedo l'ora di iniziare questo nuovo progetto perché mi ispira davvero tantissimo e lo vedo come una buona fonte di confronto e riflessione. Insomma, questa forse è la novità che più mi da la carica e sulla quale ripongo tanta speranza!
Ho in mente anche tanti altri progetti, ma per il momento non sono ancora chiari e vorrei evitare di fare come per tanti altri che inizio e poi lascio a metà strada quindi per ora li tengo un po' per me, almeno sino a quando non sarò pronta a metterli in pratica.

Un'altra novità, so già che questo interesserà solo a pochissimi di voi, è quella derivante dal cambio d'agenda. Ecco, io lo so che è una stupidata, ma io dal 2011 ad oggi mi sono sempre servita di un'agenda perché ho la memoria che fa acqua da tutte le parti e senza mi sento completamente persa. Ho sempre usato le PaperBlank e sino all'anno passato non ho assolutamente avuto nessun problema, sono bellissime, molto pratiche e per una persona che aveva impegni abbastanza lineari come me risultavano assolutamente perfette. Già quest'anno ho sentito però il peso di questa linearità, l'agenda l'ho usata anche come quaderno per gli appunti in particolare quando in giro mi venivano idee per video da fare, frasi da inserire nelle recensioni o comunque idee di diverso tipo per vari ed eventuali argomenti. Riuscire a far stare bene in un modello così statico tutti gli impegni è diventato complicato, ho provato a tenere quaderni separati ma poi dimentico a casa o l'una o l'altra cosa e finisco per fare doppio lavoro incasinando tutto.
Qual è il punto? Che ho deciso di seguire le orme di Ielenia e provare un'agenda ad anelli, non ho ancora scelto modello e stile, ci penserò dopo il trasloco e altri impegni più urgenti, però ho deciso di portare questo cambiamento nella mia organizzazione per poter tranquillamente scrivere tutto quello che mi viene in mente nei fogli che mi capitano e poi poterli inserire senza dover ricopiare niente o tenere fogli volanti. Magari per voi è una fesseria, ma per me cambiare modalità di organizzazione è esattamente come cambiare città, sto entrando in un mondo completamente diverso e del quale per ora conosco pochissimo, ma che so già potrà eliminare parecchi dei problemi organizzativi che ho avuto quest'anno.


È probabile che visti tutti i cambiamenti (trasloco in particolare) oltre a queste modifiche ci saranno anche altre novità e alcuni cambiamenti, ma saranno cose che probabilmente si delineeranno solo da ottobre in poi. In ogni caso spero da ora in poi di riuscire a rimanere più costante con le pubblicazioni (me lo avete sentito dire già tante volte ormai vero? Speriamo sia la volta buona!).

Concludo qui il mio piccolo aggiornamento chiacchiericcio, se avete qualche consiglio da lasciare su rubriche o recensioni che vorreste leggere (o vedere) scrivetemelo pure nei commenti.

Valentina on FacebookValentina on InstagramValentina on Wordpress
Valentina
Lettrice onnivora, educatrice, mamma.
Dei libri amo la capacità di mostrare la complessità del mondo che ci circonda, forse per questo tra i miei generi preferiti rientrano fantascienza, fantapolitica, fiabe tradizionali e saggistica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.