Recensioni

Halloween booktag

Halloween è una delle mie festività preferite. Streghe e gatti neri, dolcetti e altri dolcetti scherzetti. Colori caldi e autunnali, la zucca come alimento principale, il Lucca Comics…
Insomma, Halloween è la mia festa preferita, credo a pari merito con il Natale e il periodo di tempo che incorre tra le due feste è un periodo sempre stupendo.
Ovviamente non potevo non fare qualcosa in merito, quindi eccomi qui con questo tag a tema!

  • 1) Un libro che ti fa paura me che adori.

  • Il signore delle mosche di William Golding

    Non è certo classificato tra i libri horror, eppure a me questo libro ha terrorizzato. Probabilmente perché i protagonisti sono bambini, probabilmente perché lo scrittore ha reso tutta l'avventura tremendamente reale anche se (sopero) estremizzata. Fatto sta che io per il signore delle mosche non ci ho dormito e continuano a venirmi i brividi al solo pensarci. Nonostante questo (o forse anche per questo in realtà) è un libro che mi ha fatto riflettere tantissimo, che ho amato dalla prima all'ultima riga e che mi ha spalancato le porte ad una delle caratteristiche che amo maggiormente dei romanzi: l'allegoria.

    Trama: Un gruppo di bambini inglesi, sopravvissuti a un incidente aereo, resta abbandonato a se stesso su un'isola deserta e si trasforma in una terribile tribù di selvaggi.
    Golding nel 1983 ha ottenuto il Nobel per la letteratura.

  • 2) La cover paurosa più bella di sempre.

  • Sandman di Neil Gaiman

    Non ho ancora letto questa storia di Neil Gaiman perché i disegni mi frenano molto, probabilmente lo sapete già, non vado matta per i disegni americani ed i colori troppo forti mi danno molto fastidio, ma visto che si parla di cover mi sento autorizzata a citarvelo. Le cover delle opere di Gaiman sono sempre un po' inquietanti, ma questa in particolare mi mette i brividi.
    Però è stupenda!

    Trama: In "Preludi e notturni", il primo ciclo di storie di Sandman, un occultista tenta di catturare la Morte per ottenere la vita eterna, ma per sbaglio ne evoca il fratello più giovane, Sogno. Dopo 70 anni di crudele prigionia e una fuga rocambolesca, il Re dei Sogni, conosciuto anche come Morfeo, inizia un viaggio per recuperare alcuni oggetti magici legati ai suoi mistici poteri. Durante questa incredibile avventura Morfeo incontrerà Lucifero, John Constantine e un pazzo decisamente pericoloso.

  • 3) Se potessi fare "dolcetto o scherzetto" con un autore, chi sarebbe?"

  • Neil Gaiman

    Mi immagino già la serata, passata ad ingozzarsi di dolci, guardando i film di Tim Burton e parlando dell'amore che proviamo nei confronti dei nostri famigli.
    Sempre e in qualunque occasione Gaiman sarebbe l'autore che vorrei incontrare più di chiunque altro. Certo mi farebbe piacere incontrare anche Sacks e Pratchett, ma per loro ormai credo di dover aspettare l'arrivo di Morte!

  • 4) Se ti dovessi vestire per una festa di Halloween da che personaggio letterario ti vestiresti?

  • Magrat (saga delle Streghe) di Terry Pratchett

    Una strega con l'onore di affrontare avventure insieme a Tata Ogg e Nonna Weatherwax.
    Un personaggio che ho trovato sempre molto affine a me, non è quasi mai la protagonista principale, ma la sua storia è una tra le più straordinarie visto dove arriverà.
    Per intenderci, visto che non ho trovato un'immagine come si deve di lei da sola, Magrat è la strega vestita di verde, mentre le altre due sono Nonna Weatherwax (al centro) e Tata Ogg, riconoscibile anche da Greebo addormentato alle sue spalle!

  • 5) Se, nella tua sacca di "dolcetto o scherzetto" potessi trovare un oggetto del mondo libroso, cosa vorresti trovare?
  • Uno dei "sassi" contenuti negli scrigni di Lorien

    Ritorniamo alla saga di Pittacus Lore. Gli oggetti librosi che vorrei sono davvero tantissimi, praticamente qualunque cosa di Harry Potter e quasi tutto del Signore degli anelli, più varie ed eventuali da altri, come gli zaffiri di The Queen of the Tearling e così via. Ma, lo scrigno loric mi affascina da morire, dentro ogni scrigno ci sono pietre diverse con poteri e capacità diverse, ognuno di quegli scrigni contiene un tesoro più grande di monete d'oro e anelli con diamanti. Ecco, diciamo che più che un "sasso" vorrei l'intero scrigno!
    Non riesco a trovare immagini decenti dello scrigno, quindi non ne metterò, se non lo avete ancora fatto recuperatevi questa serie e leggetela, è veramente carina!

  • 6) In quale mondo d'inchiostro passeresti la notte di Halloween?

  • Strega madrina di Jill Thompson

    Per la cena sicuramente vorrei essere ad Hogwarts per la compagnia invece preferirei Entrare in nella raccolta di storie di Strega Madrina, un fumetto per ragazzi che contiene 5 storie ambientate ad Halloween di cinque anni diversi con la stessa protagonista ogni anno più grande. È una raccolta bellissima con dei disegni che adoro.

    Trama:Strega madrina racconta di come la piccola Hannah abbia imparato a non avere timore della festa più macabra dell'anno e di come, crescendo, la sua Strega madrina (tutti ne abbiamo una, sapete?) le abbia insegnato ad affrontare le sue più grandi paure.

  • 7) Quale cattivo ti farebbe più paura incontrare in una via isolata la notte di Halloween?

  • L'Altra Madre di Coraline

    Torno a citare un'opera di Neil Gaiman ma non è colpa mia se quando si parla di Halloween la sua figura occupa metà dei miei pensieri (e l'altra metà è tutta di Tim Burton).
    L'Altra Madre è uno tra i cattivi che più mi fa paura e più odio, vende sogni e felicità fumosi e irreali, fa credere che una semplice finzione sia la strada migliore per avere tutto ciò che si desidera. Ma la felicità ha un prezzo, tanto più alto quanto meno si è disposti a combattere per raggiungerla.
    Espressa secondo me in maniera perfetta nei disegni di Dave McKean per la versione animata questo personaggio fa paura in tutto, orrenda fuori e dentro.

  • 8) Di quale dolcetto della saga di Harry Potter vorresti fare il pieno ad Halloween?

  • Caramelle tutti i gusti+1

    In pieno stile "dolcetto o scherzetto", credo siano le caramelle che maggiormente richiamano questa festività. Mangiare tranquillo sino a quando un orrendo sapore non arriva alla papille gustative "Oh mamma, cerume!". Grazie ad un'amica che le ha portate direttamente dall'Inghilterra ho potuto assaggiare questa follia, sono buone? In parte ovviamente, ma il divertimento nel mangiarle è stato davvero impagabile!

  • 9) Sei una strega/uno stregone e devi scegliere il tuo famiglio dal mondo letterario, chi vuoi al tuo fianco?

  • In praticamente tutti i libri che leggo c'è un animale che vorrei potesse uscire dalle pagine, quelli che ho desiderato di più sono:
    Bernie Kosar: la chimera di Quattro in Sono il numero 4, può trasformarsi praticamente in tutto, avere lui come compagno equivale ad avere Chiunque si desideri o di cui ci sia bisogno.
    Norberto: Il dorsorugoso norvegese di Hagrid (se ve lo state chiedendo si, anche io avrei venduto segreti inimmaginabili per un uovo di drago)
    Greebo: ovviamente direi, altrimenti il mio gatto non porterebbe il suo nome. Il potentissimo felino che accompagni Tata Ogg nelle avventure per Mondo Disco.

  • 10) Qual è il tuo film preferito su Halloween?

  • Nightmere Before Christmas

    Banale banale banale, lo so. Vi ho già detto come si divide la mia mente per Halloween quindi non potevate certo aspettarvi qualcosa di diverso immagino! Questo film unisce il mio amore per Halloween al mio amore per il Natale. In genere nel periodo che intercorre tra le due feste lo riguardo almeno due o tre volte ed ovviamente la colonna sonora prende il posto principale nella mia playlist.
    Vi devo davvero dire la trama del film? Facciamo così, evitate di dirmi che non lo conoscete e filate a guardarlo. SUBITO!

Spero che il tag vi sia piaciuto, se lo rifate lasciatemi il link nei commenti che passo volentieri a leggere le risposte!
In particolare taggo Scheggia tra le pagine, Questione di libri e Leggere in silenzio

Valentina on FacebookValentina on InstagramValentina on Wordpress
Valentina
Lettrice onnivora, educatrice, mamma.
Dei libri amo la capacità di mostrare la complessità del mondo che ci circonda, forse per questo tra i miei generi preferiti rientrano fantascienza, fantapolitica, fiabe tradizionali e saggistica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.