Recensioni

Recensione: Calcio e Acciaio di Gordiano Lupi

Calcio e acciaio – Dimenticare PiombinoDi Gordiano Lupi

Casa Editrice: AcarEdizioni
Costo: € 12.50
Lingua Originale: Italiano

“”Annusa questo odore Giovanni”, diceva.
“Quale odore nonno? Sento soltanto puzza di carbone…” rispondeva il ragazzo.
“Non dire così Giovanni. Se usi la fantasia ti verranno a mente i sogni della gente che lavora. I nostri sogni.””

Trama:
Il protagonista di questo romanzo è Giovanni, un ex calciatore di serie A tornato a Piombino per allenare la squadra da cui era partito una volta conclusa la carriera di calciatore.
La vita di Giovanni gira intorno al calcio e tutte le sue scelte di vita sono state fatte avendo questo sport come fulcro centrale della sua vita. Il romano ci porta così alla scoperta di queste scelte, che non sono mai state semplici e che alla fine lo hanno portato a realizzare il suo sogno di giocare nell'Internazionale.
Insieme a Giovanni scopriremo la vita delle persone che lo circondano e che lo hanno accompagnato nelle sue scelte o che a causa di queste lo hanno lasciato solo. Ci vengono raccontate così pezzi di vita, scelte che cambiano il destino e che creano o spezzano legami. La solitudine e la nostalgia affiorano in continuazione, c'è chi sarà costretto a vivere in loro compagnia per sempre e chi invece, con una scelta azzardata, riuscirò ad allontanarle.

Recensione:
La scrittura di questo romanzo è molto particolare, in alcuni casi mi è venuto da paragonala ad una lunga intervista molto personale. Alla racconto in terza persona infatti si alternano momenti in cui è proprio Giovanni a parlare con noi.
Ogni personaggio è raccontato in maniera molto personale e intima e piano piano veniamo a conoscenza dei loro sogni e delle loro scelte. Ho trovato molto particolare e bella la scelta di Giovanni nei confornti Tarik, si rivede in lui e non vuole che sia costretto ad una scelta tanto difficile. Il legame paterno che si crea tra l'allenatore e il giovane mi è piaciuto tantissimo, anche perché mi ha ricordato il bellissimo rapporto con il mio allenatore in palestre, un secondo padre sotto molti aspetti. Una scelta diifficile che però sono sicura sia stata la migliore per poter allontanare la solitudine dall'ambiente domestico.
Mi ha colpito molto anche la descrizio di Piombino e dei suoi abitanti, in particolare la visione dell'acciaieria, che molti personaggi vedono in modo diverso, ma danno comunque al lettore la senzazione che possa essere vista simbolo della città, in particolare all'epoca in cui Giovanni era giovane.
C'è da dire che non sono riuscita ad immedesimarmi con i personaggi, cosa che mi piace invece molto quando leggo un libro, forse a causa del tipo di scrittura che ricordandomi così tanto un'intervista mi teneva sempre distaccata dai personaggi. Questo un po' mi è dispiaciuto visto il forte carattere introspettivo ed emotivo del romanzo.
E proprio per queste due caratteristiche che questo romanzo andrebbe letto, lo scrittore è riuscito a far emergere benissimo i sentimenti di tutti i personaggi e le motivazioni delle loro scelte, senza un giudizio esterno, che giustamente non spetta a noi e spesso lo si dimentica. Così, anche se trovandoci nei panni di Giovanni avessimo deciso di fare scele diverse dalle sue, non possiamo che capire le scelte che invece ha fatto lui, scelte che lo hanno portato a realizzare dei sogni lasciandone altri nel cassetto ed è molto bella anche la parte in cui, riprendendo i pensieri del nonno, si spiega che alcuni sogni non devono essere realizzati, perchè non può vivere senza sogni!
Libro molto consigliato non solo ad amanti del calcio e abitanti di Piombino come credevo ad inizio lettura, ma a tutti quelli che amano ritrovare nei libri emozioni e sentimenti intensi.

L'autore:
Collaboraa con La Stampa di Torino. Dirige Edizioni Il Foglio Letterario Traduce gli scrittori cubani Alejandro Torreguitar Ruiz e Yoani Sanchez. Ha pubblicato molti libri monografici sul cinema italiano. Tra i suoi ultimi progetti c'è una storia dell'horror italiano in cinque volumi.
Per maggiori informazioni potete visitare il suo sito web: Gordiano Lupi – Uno scrittore tra Italia e Cuba

Concludo ringraziando di cuore lo scrittore Gordiano Lupi per avermi permesso di leggere questo suo bel romanzo!

Valentina on FacebookValentina on InstagramValentina on Wordpress
Valentina
Lettrice onnivora, educatrice, mamma.
Dei libri amo la capacità di mostrare la complessità del mondo che ci circonda, forse per questo tra i miei generi preferiti rientrano fantascienza, fantapolitica, fiabe tradizionali e saggistica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.