Recensioni

Recensione: Maledetta realtà di Spicy Pepper




ATTENZIONE: questa è la recensione del secondo volume della serie Maledetta Me. Se non hai letto il primo libro e non desideri spoiler è meglio se non prosegui con la lettura. Se sei curioso, ti rimando alla recensione del primo volume (senza spoiler)—> Maledetta Fantasia.

Dopo questa necessaria premessa cari Chiacchieroni, lasciate che vi parli di Maledetta Realtà, secondo volume della serie Maledetta Me, dalla penna di Spicy Pepper. Il romanzo riprende la storia dove l'avevamo lasciata alla fine del primo: la nostra giovane e fantasiosa scrittrice Giulia è rientrata in Italia, segnata dagli eventi e dagli uomini che ha conosciuto a New York, e desiderosa di perdersi tra le braccia sicure del suo migliore amico Luca. Peccato che la pace sembri destinata a durare poco per la povera Giulia, che non solo è vittima di un cambiamento interiore, ma ha grandi difficoltà a separare la crudele realtà che sta vivendo, dalla dolce fantasia che la investe con forza quando chiude gli occhi. Riuscirà la realtà a superare la meravigliosa fantasia?

Come saprete già se avete letto la recensione del primo volume, apprezzo immensamente lo stile di questa autrice, che riesce a farmi perdere tra le sue parole con grande abilità. Sono stata molto contenta di notare comunque un grande miglioramento nello stile e nella narrazione di Spicy Pepper, che per questo volume ha scelto un tono più elevato ed elaborato, concentrandosi su pensieri e sensazioni con l'ausilio di frasi lunghe e articolate e una narrazione permeata di buone descrizioni di dialoghi e sentimenti.
Rispetto a Maledetta Fantasia, in questo romanzo è forse ancora più complicato distinguere tra realtà e fantasia, cosa che ci permette di capire a pieno ciò che Giulia prova di volta in volta e le difficoltà che si trova ad affrontare in questa continua lotta tra le due dimensioni. Altra scelta molto interessante, è stata quella di concentrarsi maggiormente sul peso del passato e sulle sue ripercussioni sulle azioni presenti dei molteplici personaggi che ruotano attorno alla giovane scrittrice; l'effetto, è quello di una storia che si sviluppa su più livelli, proseguendo maggiormente all'indietro, a discapito della narrazione presente, che resta un po' sospesa in una sorta di limbo. Effetto tutt'altro che sgradevole, che anzi lascia le porte aperte ad un terzo futuro volume.

I personaggi sono tutti già noti dal primo volume, anche se i veri protagonisti di questo volume restano Giulia e Luca; è il loro rapporto ad essere al centro della scena, e l'effetto che questo ha poi sugli altri personaggi, in primis Liam. Shirley e Albert fanno comunque le loro numerose comparse, rimanendo però sempre un po' ai margini.
Ciò che in realtà domina maggiormente la scena, è il carattere di Giulia e i cambiamenti che ha subito. In questo volume vediamo una vera e propria presa di coscienza della protagonista, una consapevolezza e una forza nascente e irruenta, che inizia a volersi imporre su chi fino a questo momento ha preteso di governare la sua vita.
Si nota molto la scelta di un tono più scuro e meno solare del primo volume; se lì erano la fantasia, la speranza ad influenzare la narrazione,
qui sono la realtà, le speranze disilluse, la malinconia a stendere un velo di foschia e di oscurità sulla storia. Dettaglio che si sposa alla perfezione con la presa di coscienza che coinvolge Giulia e la sua realtà.

In sintesi, un perfetto secondo capitolo di questa storia, che ora ha sviluppato in me una curiosità quasi morbosa sulla sua prosecuzione. Spero di potervi parlare presto del terzo capitolo, nel frattempo, vi invito a continuare questa particolare saga e a lasciarvi coinvolgere da Giulia, Liam e da tutti gli altri.
Ringrazio Spicy Pepper per avermi permesso di continuare a leggere la sua storia, e le faccio tutti i più sentiti complimenti per come la sta sviluppando. Un grosso in bocca al lupo per i prossimi romanzi. 🙂

Trama:
Una serie di eventi investono la vita spensierata di Giulia, costringendola a delle scelte che altrimenti non avrebbe mai fatto.
Reduce da un viaggio che la sconvolge e la cambia, si troverà al centro di un triangolo maschile i cui vertici sono: l'amico Luca, il galante Albert e lo spavaldo Liam.
Nuovi dubbi ed incertezze la attanaglieranno, servendole dei quesiti le cui risposte ancora non le è dato conoscere.


8/10

Denise on FacebookDenise on InstagramDenise on Linkedin
Denise
Femminista, appassionata di lettura e scrittura, è cresciuta con un libro in mano e la testa immersa nelle storie. Studia Informatica Umanistica presso l’Università di Pisa e lavora come segretaria alla Casa della Donna. Nel tempo libero, impara a creare nuove storie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.