Recensioni

Recensione: Pandora di Licia Troisi



“Oooh, un nuovo libro di Licia Troisi, non posso perdermelo!”
“Aspetta, un urban fantasy? Mmmm, troppi in questo periodo, non ce la posso fare…”
“Si, però è la Troisi… Eh va bene dai, tentiamocela”

Questo è stato, più o meno, il mio diverbio interiore all'uscita di questo romanzo; ci è voluto un anno, ma alla fine mi sono convinta a dare fiducia a questa autrice che adoro e leggere questo romanzo. E posso affermare con estrema certezza che non me ne sono pentita: la Troisi scrive da dio e tutti i suoi romanzi mi prendono sempre tantissimo. E questo non fa eccezione.
Pandora, Pam per gli amici, è un'adolescente molto comune, anche se dai giusti un po' eccentrici, che improvvisamente, la notte di Halloween, aprendo una misteriosa scatola vede la sua vita cambiare radicalmente. Diventata invisibile agli occhi di tutti eccetto del giovane Sam, Pam scopre che quello che le è capitato non è casuale, e che qualcosa di misterioso e oscuro è scritto nel suo destino; solo fidandosi di chi la circonda, e soprattutto di sé' stessa, potrà sconfiggere l'oscurità che è in avvicinamento.

Da queste linee di trama, l'autrice ha sviluppato un romanzo particolare ed accattivante.
Ciò che lo rende tale è innanzitutto il susseguirsi degli eventi, un crescendo di avventure, ricco di indagini, combattimenti e magia.
Elemento fondamentale è poi la scelta dei personaggi, due ragazzi apparentemente comuni che si trovano costretti a crescere improvvisamente per salvare sé stessi e il mondo intero. Pam ha una personalità forte, celata dietro i suoi abiti dark che tutti ritengono stravaganti; ha creato un guscio che la protegga dal resto del mondo, che ora dovrà imparare ad abbassare. Sam è il tipico ragazzo intelligente ma svogliato, che ora deve imparare a controllare un potere spaventoso e pericoloso e soprattutto a fidarsi di Pam, la sua più importante alleata.
Insieme, i due protagonisti devono imparare a collaborare e crescere.
Accanto a loro hanno però alcuni alleati essenziali, che con la loro esperienza sono in grado di sopperire alle loro mancanze.

Una delle cose che ho apprezzato maggiormente di questo romanzo è il realismo che trasmette: siamo in un fantasy, certo, molte cose sono magiche ed inspiegabili, ma i personaggi mantengono dei tratti plausibili; soprattutto i due giovani protagonisti, che agiscono e reagiscono coerentemente alla loro età, affidandosi all'aiuto di alcuni adulti quando si rivela necessario.
Proprio i due adulti che intervengono in loro aiuto, sono personaggi secondari che ho adorato: dolci, protettivi ma al tempo stesso competenti ed utili.
Bellissima anche l'idea di dare una spiegazione scientifica ad alcuni fenomeni mistici in cui ci imbattiamo, una particolarità che mi ha affascinata moltissimo.

In conclusione una lettura piacevolissima, un libro che ho divorato in poche ore grazie alla fluidissima scrittura dell'autrice, che come anticipavo prima, non mi delude mai.
Peccato solo non aver potuto leggere questo romanzo anni fa, quando con gli occhi di adolescente mi sarei goduta ancora di più questa splendida avventura.
Ora non mi resta che attendere i seguiti (secondo la stessa autrice altri cinque volumi, ahimè, sono troppo curiosa!) e nel mentre, consigliarvi questa lettura se cercate qualche ora di piacevole distrazione in compagnia di mistero e magia.


8/10

Denise on FacebookDenise on InstagramDenise on Linkedin
Denise
Femminista, appassionata di lettura e scrittura, è cresciuta con un libro in mano e la testa immersa nelle storie. Studia Informatica Umanistica presso l’Università di Pisa e lavora come segretaria alla Casa della Donna. Nel tempo libero, impara a creare nuove storie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.