Recensioni

Recensione video: I fratelli della costa di Gabriele Dolzadelli

I fratelli della costa di Gabriele Dolzadelli



Buon lunedì Chiacchieroni! Come sta andando il vostro inizio settimana? Io mi sono svegliata con un po' di mal di testa, di quello leggero ma fastidioso che ti impedisce di pensare come desidereresti; avevo intenzione di aprire la settimana con una nuova recensione di un fumetto letto negli scorsi giorni, ma ho deciso di rimandare a domani, a quando sarò leggermente più lucida e in forma.
Per non lasciarvi a vuoto però, ho deciso di parlarvi anche qui sul blog di un romanzo che ho recensito sul canale, e che potete trovare online da ieri. Si tratta del terzo volume della saga Jolly Roger di Gabriele Dolzadelli, I fratelli della costa; essendoci già la recensione video, questo articolo sarà un piccolo riepilogo delle cose più importanti che ho detto, se poi vorrete approfondire, vi lascio il link al video a fine pagina.

Se non siete nuovi qui sul blog, saprete già di cosa parla Jolly Roger, (in caso contrario, date un'occhiata alle recensioni senza spoiler dei primi due volumi, La terra di nessuno e de Le chiavi dello scrigno) la saga di avventura a tinte piratesche che segue le vicende della piccola isola caraibica di Puerto Dorado; in questo terzo volume viene introdotto finalmente in modo marcato l'elemento piratesco, dettaglio che attendevo sin dall'inizio della storia; l'azione si sposta per molte pagine dall'isola di Puerto Dorado dove si era svolta fin ora, per condurci nelle famigerate Tortuga e Cuerto Malos, punti focali dell'attività piratesca nel mar dei Caraibi. Cuerto Malas soprattutto, è la sede dei fratelli della costa, una spietata associazione di pirati che controlla i traffici di questa parte di mare del Nuovo Mondo. L'autore sceglie di spostare spesso la scena tra l'isola che ormai abbiamo imparato a conoscere, e questi centri, in cui ci mostra in dettaglio come sono organizzati i pirati e come si inserisce nello scenario il pirata Mendoza, comandante della temibile nave che solca spesso i mari di Puerto Dorado. Per motivi che non vi rivelerò, per evitare spoiler di questo e dei precedenti volumi, anche i personaggi principali come Sid, Alex ed Elizabeth si ritroveranno a stretto contatto con i terribili pirati di Cuerto Malos, ed impareranno a loro spese quanto siano spietati e privi di ogni scrupolo.
Intano sull'isola di Puerto Dorado continuano le lotte per il potere tra le varie nazioni che desiderano controllare questo piccolo lembo di terra all'apparenza privo di valore ma in realtà custode di un antico e ambito segreto. Sarà importante in questo volume la figura di Van Hossel, spietato comandante delle truppe olandesi che si troverà costretto a contrastare in ogni modo possibile le rivolte dei ribelli spagnoli ad Antigua Ciudad, e a mostrare definitivamente quanto è disposto a spingersi in là per tenere ben salde le redini sull'isola.

Gabriele Dolzadelli riprende la storia di Jolly Roger in questo nuovo volume con nuove idee, nuovi personaggi ed uno stile sempre più curato ed attento; la narrazione si fa più interessante, i nuovi elementi introdotti contribuiscono ad accendere la curiosità sulle vicende e sul segreto che piano piano si fa sempre meno tale, e che desideriamo scoprire e capire ormai da tre volumi. Aumentano i cambi di visuale tra un personaggio e l'altro, diminuiscono le parti dedicate ad ognuno di loro, ma aumentano i fili da seguire, e quindi le vicende che si susseguono attorno a quella principale. In ritmo si fa più variabile, ci si sofferma di più sul passato di alcuni personaggi e sulle loro motivazioni, e alcuni di loro, i più conosciuti, sbiadiscono leggermente per far spazio ai nuovi.
Si tratta senza dubbio di un buon volume intermedio, perfetto per mantenere vivo l'interesse, alimentare la curiosità e trascinare sempre più nella storia. Ora non resta che attendere con grande impazienza il quarto volume, nel quale spero torneranno in primo piano i miei personaggi preferiti (che restano sempre Sid ed Elizabeth), e nel quale spero ancor di più, Gabriele deciderà di rivelarci i dettagli di questo misterioso segreto che sta diventando sempre più pericoloso e dannoso per tutti coloro che lo cercano.

Se desiderate sentire anche il parare del video, ovviamente simile ma espresso in toni leggermente differenti, potete arrivarci direttamente dal link qua sotto. Grazie per aver letto questa recensione e buona visione! 🙂

Come potete leggere anche dal titolo del video, questa recensione fa parte del progetto Adotta un Emergente, creato in collaborazione con il gruppo Self Publishing Italia (SPI). Per maggiori info e per partecipare, trovate tutto qui.

Denise on FacebookDenise on InstagramDenise on Linkedin
Denise
Femminista, appassionata di lettura e scrittura, è cresciuta con un libro in mano e la testa immersa nelle storie. Studia Informatica Umanistica presso l’Università di Pisa e lavora come segretaria alla Casa della Donna. Nel tempo libero, impara a creare nuove storie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.